LA QUARTA EDIZIONE DEL CONCORSO “UNA STORIA DI NATALE” VA AD UN GIOVANE PESCARESE, ANASTASIO KARONIS

E’ Anastasio Karonis, un ragazzo di 26 anni di Pescara, il vincitore della quarta edizione di “Una Storia di Natale”, il concorso di scrittura creativa ideato daAlessio Romanoper il Comune di Montesilvano, che si è concluso domenica 15 dicembre.

 

Il suo racconto “Buon Natale” ha infatti convinto sia il numeroso pubblico della serata cha ha gremito la Sala Di Giacomo a Palazzo Baldoni(oltre 120 le schede per votare i racconti distribuite e scrutinate dallo staff del Festival di “Montesilvano Scrive”) sia la giuria di qualità composta dagli scrittori Enzo Verrengia e Cristina Mosca, dalla giornalista Marinica Rivolta e dai fumettisti Marco Taddei e Simone Angelini. In palio un cesto di libri con autografi da parte di alcuni degli scrittori delle passate edizioni di “Montesilvano Scrive” consegnato durante la premiazione a conclusione di una lunghissima giornata di cultura e impegno.

Tutta l’iniziativa, infatti, aveva come finalità la raccolta fondi per il Gruppo Emergency di Pescara. Ad aprire le danze nel pomeriggio è stata la presentazione della mostra d’arte “Incontro” curata dall’Associazione“L’incontro degli Artisti”, mentre Antonella Luccitti e Marcella Pace insieme a Iolanda D’Incecco dell’Associazione “La città delle donne” hanno presentato il documentario “Land in sight” dedicato alla situazione delle donne nel Mediterraneo. La Scuola di Musica Civica di Montesilvano ha curato un concerto natalizio eseguito da alcuni dei suoi più promettenti allievi seguita da un incontro sul fumetto curato dall’Accademia del Fumetto di Pescara al termine del quale i disegnatori Chiara Colgrande e Fabrizio Di Nicola sono stati impegnati a firmare dediche e illustrazioni per il pubblico. Tutte le iniziative sono state immortalate dai  fotografi di Instagramers Pescara e durante il pomeriggio sono stati allestiti mercatini a cura di artigiani e librai impegnati anche loro al fianco di Emergency. Il contributo più importante alla raccolta fondi è stato quello proposto dall’Associazione “Le Donne del Vino” d’Abruzzo che ha messo a disposizione pregiati vini regionali per degustazioni ad offerta libera. Tutte le donazioni raccolte sono state destinate all’Ospedale Pediatrico di Emergency in Sierra Leone.