Consegnati i Premi Dean Martin

dean martin ridottoIl sindaco di Montesilvano Francesco Maragno ha accolto Frank Salvatore, Maria Fosco, Luciano Borsari e Maria D'Alessandro, che questa mattina hanno ricevuto, nella Sala Di Giacomo di Palazzo Baldoni, il Premio Dean Martin.

«Persone che rappresentano esempi di eccellenza di chi è riuscito a realizzare il “sogno americano” - ha detto il sindaco Maragno – scegliendo di percorrere la strada dell'emigrazione. Dean Martin, figlio di emigranti, ha rappresentato lo spirito di rivincita di un popolo che stava attraversando un duro momento di difficoltà, così i premiati di oggi rappresentano la volontà di crescere e di eccellere di tutta la comunità italo americana». 

Il Premio Dean Martin, istituito dalla presidente della Fondazione, Alessandra Portinari, ormai 7 anni fa, per celebrare il grande e indimenticabile crooner italo-americano, nella città che ha dato i natali a suo padre, Gaetano Crocetti, il riconoscimento quest'anno celebra un importante anniversario. «Quest'anno ricorre un il sessantesimo anno dalla composizione della canzone forse più importante di Dean Martin -, un successo interpretato dai più grandi artisti della storia, That's Amore. Ecco perché abbiamo scelto di dare inizio alla nostra giornata, con l'esibizione dell'Orchestra Dean Martin diretta dal Maestro Antonella De Angelis. Sono davvero onorata di poter consegnare insieme al vicesindaco Ottavio De Martinis – ha proseguito la Portinari – il premio a 4 persone che ognuna nel proprio campo ha saputo portare il nome di Montesilvano nel mondo, dando concretezza al “sogno americano”».

La cerimonia si è poi conclusa con la premiazione dei quattro illustri ed emozionatissimi ospiti, intervallata dalla proiezione del toccante video "L'emigrazione abruzzese negli Stati Uniti" realizzato da Stefano Falco, cinereporter e documentarista specializzato nelle storie d'emigrazione.