I Vigilanti Ambientali scendono in campo

vigilantiambientali19 volontari che perlustreranno il territorio per accertare ed eventualmente sanzionare le violazioni delle disposizioni del regolamento comunale relativo alle modalità del conferimento dei rifiuti ai servizi di raccolta. È stato presentato stamani, dall’assessore all’igiene urbana Paolo Cilli, dalla Comandante dei Vigili Urbani di Montesilvano Antonella Marsiglia e dal dirigente ai Lavori Pubblici, Gianfranco Niccolò, il progetto dei “Vigilanti ambientali”. Sei dipendenti della Tradeco e tre dipendenti comunali, dopo aver seguito un corso di formazione per un totale di 22 ore, ed aver superato l’esame conclusivo, durante le ore di servizio, potranno perlustrare il territorio per accertare il corretto conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini di Montesilvano. 
«Il progetto era stato avviato già con la precedente amministrazione e durante il periodo commissariale era entrato nel vivo con la fase di formazione – ha commentato l’assessore Paolo Cilli-. Abbiamo ritenuto l’iniziativa molto valida ed è per questo che abbiamo fortemente voluto darle seguito. Ringraziamo i nostri dipendenti e quelli della Tradeco per essersi impegnati in questo progetto che speriamo possa essere un deterrente a scorretti comportamenti in materia di conferimento dei rifiuti e rappresenti un modo in più per rendere la città gradevole agli occhi e all’olfatto».


«E’ importante educare ad un giusto senso civico tutti i Montesilvanesi – ha proseguito Niccolò-. Se, nonostante la presenza di appositi contenitori per i rifiuti differenziati, la raccolta è ancora ferma al 20%, è evidente che c’è scarsa conoscenza. In questo senso rientrano la campagna informativa che partirà nelle prossime settimane e il progetto dei vigilanti ambientali. Montesilvano dispone di un regolamento che va rispettato e proprio su di esso si focalizzeranno i volontari».
I nove vigilanti, dotati di giubbotto e tesserino, così da essere riconoscibili, dunque, controlleranno il territorio, comminando sanzioni in caso di conferimento del rifiuto differenziato nell’indifferenziato, il deposito del rifiuto fuori dai cassonetti, o ancora l’utilizzo di sacchetti non autorizzati ed il conferimento fuori orario. Per quanto riguarda i rifiuti solidi urbani indifferenziati e l’organico, infatti, essi dovranno essere conferiti nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì nella zona vestina e collinare e martedì, giovedì e domenica nella zona costiera e nell’area pedecollinare. Nel periodo compreso tra il 2 maggio e il 30 settembre dovranno essere rispettati gli orari dalle 20 alle 24, mentre dal 1 ottobre al 1 maggio dalle 18 alle 24.
«Durante i corsi – ha proseguito la Comandante Marsiglia – abbiamo affrontato tematiche giuridiche come l’accertamento della violazione, la stesura di un verbale, la deontologia e il comportamento di un vigilante e tutti gli argomenti relativi al regolamento comunale sui rifiuti».
«Dobbiamo diffondere il duplice messaggio – conclude Niccolò - per il quale incrementare la raccolta fa risparmiare il città e conferire il rifiuto nel modo corretto tutela il territorio. Ringraziamo tutti i volontari per partecipazione attiva».
I dipendenti del Comune che hanno conseguito la qualifica di Vigilante ambientale sono: Sabrina Bonetti, Pierluigi Costanzo e Roberto D’Angelo.
I dipendenti della Tradeco invece sono: Tony Amadio, Roberto Cirone, Michele Di Simone, Arnaldo Leozio, Gabriella Silveri, Tiziano Castagna.            vigilantiambientali3

vigilanti ambientali2