Violenza di genere, la Commissione consiliare Pari Opportunità del Comune ospita la presidente della Commissione Regionale

Gemma Andreini e Barbara Di GiovanniPorre le basi per avviare una collaborazione tra il Comune di Montesilvano e la Commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo. Con questo obiettivo stamani la Commissione consiliare presieduta da Barbara Di Giovanni ha ospitato l’intervento della presidente della Commissione regionale Gemma Andreini.
In vista della Giornata Nazionale contro la Violenza sulle donne che si terrà il 25 novembre, il Comune si è impegnato a supportare la Commissione regionale nell’informazione e nella sensibilizzazione sulla violenza di genere.

Nel corso dell’incontro la Andreini ha spiegato che la Commissione regionale è riuscita «a reperire fondi per realizzare brochure e locandine che verranno distribuite in consultori, Asl e farmacie regionali. In alcuni luoghi apporremo anche dei Totem dotati di QR Code che rimandano a Mai Sola», la Web App informativa sulla violenza di genere ideata e creata dalla Commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo, scaricabile gratuitamente e fruibile, su qualunque dispositivo connesso ad internet, dedicata ad approfondire la comprensione del fenomeno della violenza di genere, a conoscere i propri diritti e i servizi antiviolenza attivi nella nostra regione (Centri anti-violenza, Sportelli e Case rifugio) in modo che la donna possa scegliere con consapevolezza il percorso per uscire dall’incubo della violenza. Positiva la risposta della presidente della Commissione consiliare comunale, Barbara Di Giovanni che ha dichiarato: «Avvieremo un’intesa con la Regione per impegnarci nella divulgazione dei materiali informativi, coinvolgendo anche le scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio di Montesilvano. Valuteremo i luoghi strategici del territorio dove poter collocare in occasione della giornata del 25 novembre i totem che ci fornirà la Regione. Nel frattempo – ha concluso la Di Giovanni – ci metteremo in moto per organizzare un evento volto a sensibilizzare e a combattere un fenomeno ancora troppo diffuso».