Il Comune cerca una nuova sede per la scuola di via Sannio

E’ stato pubblicato sul sito del Comune di Montesilvano l’avviso pubblico relativo all’indagine di mercato indetta per il reperimento di un immobile in locazione da destinare alla scuola dell’infanzia dell’Istituto comprensivo “I. Silone”. Nello specifico l’avviso fa riferimento alla delibera dello scorso venerdì con la quale la Giunta Maragno ha deciso di procedere all’individuazione di una nuova sede in grado di sostituire la scuola dell’infanzia di via Sannio, che attualmente ospita circa 70 alunni, ma che presenta alcune problematiche. Gli immobili che verranno presi in considerazione dovranno essere ubicati nella zona di competenza dell’Istituto comprensivo, ossia quella compresa tra via Sannio, via Chiarini, via A. Sciesa, via Nilo, via Piceni, via Vestina fino a via Sannio. 

La durata del contratto di locazione, che dovrebbe essere sottoscritto, sarà di sei anni. I locali di cui l’ente ha bisogno dovranno avere una superficie di circa 200 – 300 mq, e dovranno essere posti al piano terra.

L’avviso è aperto agli iscritti nel registro delle imprese presso la CCIAA (per i soggetti a ciò tenuti),

in assenza di una delle cause ostative in “materia di antimafia”, dello stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o di qualsiasi altra situazione equivalente, di qualsiasi causa di incapacità a contrattare con la pubblica amministrazione; e di sanzione interdittiva a contrattare con la pubblica amministrazione per gli illeciti amministrativi. Coloro che vorranno partecipare all’indagine di mercato dovranno far pervenire entro il 18 novembre la propria manifestazione di interesse con l’indicazione dei locali proposti, al seguente indirizzo: Comune di Montesilvano – settore Amministrativo-, piazza Diaz, 1, 65016 Montesilvano. La comunicazione potrà contenere una descrizione dei locali che dovranno rispondere ad una serie di criteri ben definiti, ossia la fruibilità dei locali, intesa come facilità di accesso da strada o piazza o parcheggio pubblico o di uso pubblico; la disponibilità di un adeguato spazio esterno per attività ricreative dei bambini; e la disponibilità del proprietario a provvedere, a propria cura e spese, all’adattamento dei locali per le esigenze per l’uso scolastico, a proprie spese.

Sulla base di tali criteri, verrà effettuata una valutazione di idoneità dei locali, per poi avviare una trattativa privata con i proponenti dei locali. «Invitiamo coloro che siano in possesso di immobili che rispondono a questi requisiti a proporre la loro candidatura – ha commentato l’assessore all’edilizia scolastica Maria Rosaria Parlione -. Vogliamo risolvere tale situazione in tempi rapidi, ma soprattutto offrire ai piccoli alunni della scuola di via Sannio una valida e sicura alternativa».

 

Scarica l'avviso pubblico