Domenica 30 novembre, mercatino delle curiosità e delle bontà su via D’Annunzio ed esposizione dei mezzi Tradeco

planim-mercatino30NOVCuriosità e bontà. Saranno questi gli ingredienti del mercatino organizzato dal Comune di Montesilvano, in collaborazione con FOSAPI (Federazione Operatori Aree Pubbliche), domenica 30 novembre dalle 8:00 alle 19:00.

«Il mercatino delle curiosità e delle bontà è ormai un appuntamento ricorrente di Montesilvano – ha commentato l’assessore al commercio Lucia D’Onofrio -. Si tratta di un’occasione in più per vivere il centro cittadino e dare un’opportunità di rilancio per l’economia della città, tanto che rimarranno aperte anche alcune attività commerciali. Mi auguro ci sia una folta partecipazione da parte dei Montesilvanesi».

Il mercatino si svolgerà su via D’Annunzio, che quindi verrà chiusa al traffico da via Benedetto Croce a via Vestina. Interdette alle auto, con un’ordinanza della Comandante Antonella Marsiglia, anche via Gramsci, ad eccezione per i residenti, piazza Zecca, dove sarà vietato lasciare le auto in sosta e fermata, una parte di via San Francesco e una parte di via San Domenico, via San Pietro ad esclusione dei residenti, via Ovidio, via Antonelli, via S. Stefano, via Muzii solo la prima parte verso via D’Annunzio e Piazza Muzii.

In concomitanza con il mercatino, la Tradeco presenterà la sua flotta aziendale. Saranno circa 40 i mezzi in esposizione in piazza Quattrocchi, tra Palazzo Baldoni e la Scuola Troiano Delfico e nel parcheggio all’angolo. I mezzi saranno affiancati da un gazebo dove il personale della Tradeco distribuirà materiale informativo e fornirà tutte le delucidazioni per conoscere ogni dettaglio per una corretta raccolta differenziata. «Quest’evento rappresenta un ulteriore tassello nell’ambito della campagna informativa sulla raccolta differenziata che abbiamo organizzato insieme alla Tradeco – spiega l’assessore Paolo Cilli-. Il sito internet differenziamomontesilvano.it, le brochure informative che verranno distribuite nelle case, la giornata espositiva di domenica e i futuri incontri che verranno organizzati nelle scuole della città sono tutti canali che ci consentiranno di raggiungere nel modo più capillare possibile tutta la cittadinanza».