Tari, i chiarimenti di De Martinis e Verrigni

«Avvertiamo l'esigenza di fare chiarezza in merito alla Tari, la cui prima rata è in scadenza al 31 dicembre 2014». È quanto affermano l'assessore ai Tributi Caterina Verrigni e il vicesindaco Ottavio De Martinis.
«Siamo consapevoli degli evidenti rincari sugli avvisi di pagamento, per molte famiglie di Montesilvano - dice il vicesindaco -, ma è opportuno fare alcune precisazioni, per una corretta informazione».

«La Tari prosegue l'assessore Verrigni - è il prelievo sui rifiuti istituito con il D.L 147/2013 al quale anche il Comune di Montesilvano si è dovuto adeguare. Le tariffe per le utenze domestiche risultano calcolate dalla combinazione di una parte fissa ed una variabile: la prima sulla base dei mq dell'immobile occupato, la seconda in base al numero dei componenti del nucleo familiare».
«L'attuale Amministrazione - continua il vicesindaco - non ha aumentato la tassa sui rifiuti, stabilita dal Commissario prefettizio, con delibera del 12 giugno 2014. Unica modifica che potevamo apportare è la dilazione del pagamento e lo abbiamo fatto portando le rate da due a quattro, oltre all'introduzione di esenzioni per i diversamente abili. Queste informazioni certo dice ancora De Martinis - non serviranno purtroppo ad alleggerire questo pesante fardello, ma riteniamo doveroso fare una corretta informazione. Con la speranza che nei prossimi anni il Governo introduca modifiche diverse, a sostegno dei Comuni e a favore dei cittadini invitiamo i Montesilvanesi ad una raccolta differenziata attenta e corretta, che porterebbe alla riduzione del costo del servizio e al conseguente abbassamento della tariffa».