Politiche della casa, in arrivo i contributi del Fondo Nazionale per gli affitti

Contributi in arrivo per affittuari e proprietari di casa a Montesilvano. Lo annuncia l’assessore comunale alle Politiche Sociali e della Casa, Ottavio De Martinis.
Il vicesindaco dichiara: «Entro il mese di gennaio cominceremo ad elargire una prima tranche dei contributi derivanti dal Fondo Nazionale per gli Affitti a 145 Montesilvanesi, che ne sono risultati beneficiari». In base alla Legge 431/98 “Disciplina delle locazioni e rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo”, è stato istituito un Fondo Nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione, ogni anno lo Stato stanzia alle Regioni delle somme che vengono poi distribuite ai Comuni sulla base di parametri prefissati. 


«Il nostro Comune– spiega De Martinis – riceverà 140.000 € e nelle prossime settimane procederemo alla distribuzione del 50% della somma». A tale strumento a sostegno delle politiche della casa si affianca un secondo Fondo, istituito con decreto legge 102/2013 ed in vigore da luglio 2014, in materia di “morosità incolpevole”. Tale fondo consiste in un contributo che permetta il pagamento del canone locativo, in casi di impossibilità, a ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare.
«Il Comune di Montesilvano - dice ancora De Martinis – ha ricevuto circa 16.000 € che verranno stanziati ai proprietari di casa secondo un bando che verrà emanato nelle prossime settimane. La crisi economica di questi anni incide moltissimo sulla casa. Troppe famiglie faticano ogni mese a pagare i loro affitti. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una contrazione del fondo Nazionale per gli affitti di quasi il 50%, ed ancor più modesta è la somma relativa alla morosità incolpevole che alimenta speranze ma non risponde all’effettiva situazione del nostro territorio. Sarebbe auspicabile un potenziamento da parte del governo centrale di tali strumenti, che purtroppo sono ancora troppo esigui per rispondere alle reali esigenze».