Il sindaco Maragno incontra i 7 fratellini

IMG 3725Visita in Comune questo pomeriggio per i sette fratellini di Montesilvano che nelle scorse settimane scrissero una lettera al sindaco Francesco Maragno. Dalila, Daniele, Eva, Luca, Marta, Rebecca e Stefano, accompagnati dai loro genitori, Lucio e Erika hanno incontrato il primo cittadino.
La famiglia ha consegnato al sindaco un cartellone con i nomi delle famiglie numerose di Montesilvano, perché, come ha spiegato Eva, la più grande dei sette fratelli, «quando insieme ai suoi consiglieri prenderà le decisioni per la città, speriamo si ricorderà delle nostre famiglie. Sul cartellone abbiamo inserito la scritta “Viva la Famiglia”, perché la famiglia è viva e non vogliamo che muoia». 


Il sindaco ha donato ai bambini la favola di Jean Giono “L’uomo che piantava gli alberi”, già citata nella lettera di risposta che inviò alla famiglia, che racconta di un pastore che abitualmente e gratuitamente piantava alberi in un luogo desolato. Con il tempo quegli alberi formarono una foresta, ma solo alla morte dell’uomo la collettività toccò con mano il risultato di quel gesto generoso. «Credo molto nel messaggio di questo racconto – dice il sindaco - perché non dobbiamo mai smettere di credere che le cose possano cambiare e diventare migliori. So che il momento è molto difficile per tantissime famiglie della nostra città. Dobbiamo però ricominciare a credere nelle Istituzioni. Il Comune non è il lupo cattivo. Anzi è una grande famiglia che ha cura di tutti i suoi componenti. A tal proposito la nostra Amministrazione è al lavoro per una serie di iniziative che toccano diversi ambiti e che andranno incontro alle esigenze delle famiglie della nostra città».