Pubblicato il bando per l’affidamento del parco Papa Giovanni Paolo II

C'è tempo fino al 20 aprile alle ore 12 per presentare le domande relative all'affidamento della gestione del parco comunale Papa Giovanni Paolo II. Il giardino di via Gramsci comprende una struttura chiosco bar senza servizi, l’arredo giochi nelle aree per bambini, la pista da ballo e un’area sgambettamento per i cani.

La gestione, della durata di 4 anni, potrà essere affidata a persone fisiche, consorzi, cooperative o associazioni. Gli affidatari dovranno occuparsi della manutenzione ordinaria del parco, delle strutture e delle attrezzature, inclusi lo sfalcio dell'erba, la cura delle aiuole e delle siepi, l’innaffiamento dei prati, lo svuotamento dei cestini e la pulizia giornaliera del parco. A questo si aggiungerà la custodia delle strutture e delle attrezzature, l’apertura e la chiusura dei cancelli tutti i giorni e l’organizzazione di eventi di intrattenimento. Il plico dovrà essere consegnato, a mezzo raccomandata del servizio postale o mediante agenzia di recapito, o a mano, all'Ufficio Protocollo dell'Azienda Speciale - piazza Indro Montanelli n.1 - 65015 Montesilvano.

Il plico, sigillato e controfirmato dal legale rappresentante del soggetto concorrente, dovrà recare sull'esterno la seguente dicitura "Avviso pubblico per l'affidamento della gestione del parco comunale Papa Giovanni Paolo II” e contenere tre buste chiuse, a loro volta sigillate e controfirmate. La busta A conterrà la domanda di partecipazione; la busta B conterrà l'offerta qualitativa, ossia il progetto di manutenzione e gestione, di proposte migliorative del parco e di inserimento lavorativo di persone svantaggiate; e infine la busta C conterrà l'offerta economica, recante l'incremento sull'importo minimo annuale del canone a base d'asta che è pari a 2.400 €.

L'affidamento della gestione del parco sarà assegnato secondo una valutazione del progetto di manutenzione e gestione, per un massimo di 30 punti su 100; del progetto delle proposte migliorative (30/ 100); del progetto di inserimento lavorativo di persone svantaggiate (15/100) e infine dell’offerta economica (25/100).

L'apertura dei plichi contenenti le proposte avrà luogo il 21 aprile, a cominciare dalle 9:00, presso l'Azienda Speciale.

«Anche in questo avviso pubblico – spiega l’assessore al sociale Ottavio De Martinis - come per gli altri anni, un’attenzione particolare è stata riservata all’aspetto dell’inclusione sociale. La gestione del parco deve rappresentare un’occasione per tutte quelle realtà che portano avanti progetti di inserimento lavorativo e di recupero sociale di persone in difficoltà».

 

Leggi l'avviso pubblico

Allegato 1: domanda di partecipazione

Allegato 2: progetto

Allegato 3: offerta economica