Maltempo, il Comune chiede alla Regione 4 milioni di euro di risarcimenti

Ammontano a oltre 4 milioni di euro i risarcimenti per i danni subiti con l’ondata di maltempo del 5 e 6 marzo, richiesti alla Regione Abruzzo dal Comune di Montesilvano.
Nello specifico sono quasi 100.000 euro le somme per le quali i Montesilvanesi hanno presentato richiesta, di cui 32.850 da parte dei titolari delle attività commerciali e 66.800 € da parte dei privati.
Ad essi si aggiungono circa 63.000 € per le spese sostenute dal Comune per risolvere le primissime urgenze in parchi, giardini, frane, per acquistare i beni di prima necessità della Protezione Civile e per liberare alcune condotte ostruite. 


Oltre 480.000 euro sono le somme sostenute per gli interventi di ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche. «Tra questi interventi – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Valter Cozzi – rientrano le operazioni di recupero di materiali spiaggiati sul litorale e il loro successivo smaltimento, per un totale di oltre 180.000 € e interventi di varia urgenza per la pulizia delle strade, i ripristini dei pozzetti, il riempimento di alcune buche sulle strade, e interventi sulle alberature a rischio crollo, che ammontano a quasi 55 mila euro». Sempre in queste somme si inseriscono anche le spese sostenute per le operazioni di primissimo contenimento dei movimenti franosi di via Tommaseo (190.968 €), via Lugano (9.708 euro) e via Colle Fiorito (41.686 €).
Nella richiesta alla Regione sono stati anche inseriti gli interventi programmati per la mitigazione del rischio idrogeologico che ammontano a quasi 3 milioni di euro; quelli per la sistemazione dell’argine lungo il fiume Saline e della strada franata sempre sul lungofiume per un totale di 440.000 €; e le operazioni per la riparazione di strutture pubbliche danneggiate come il Mercato Ittico per un totale di 25.000 euro.