Il sindaco di Montesilvano incontra la Lav

maragno e lavIl sindaco di Montesilvano, Francesco Maragno, ha incontrato questa mattina a Palazzo di Città Antonella Agostini, responsabile provinciale della Lav, associazione nata nel 1977 a favore della protezione degli animali, la difesa della biodiversità, la lotta alla zoomafia e alla vivisezione.
La Agostini ha consegnato al primo cittadino di Montesilvano due petizioni: la prima sul randagismo e sul pronto soccorso veterinario. «Si tratta di richieste – ha spiegato la Agostini - più a carattere regionale, che abbiamo deciso di estendere anche ai Comuni, affinché mettano in campo azioni per favorire l’integrazione di animali da affezione».

La seconda petizione, contenente oltre 400 firme di cittadini di Pescara e di Montesilvano, è in realtà indirizzata al comandante provinciale del Corpo Forestale dello Stato. Essa, infatti, riguarda la creazione di aree di sgambettamento nella riserva naturale di Santa Filomena. «Oltre a fornire ulteriori aree per lasciare i nostri animali liberi di muoversi, questa petizione potrebbe avere una utilità sociale: consentire di vivere maggiormente la riserva – spiega la Agostini – potrebbe anche scoraggiare una frequentazione negativa della pineta».
«Abbiamo accolto volentieri le richieste della Lav – ha detto il sindaco Maragno -. La petizione in merito alla Pineta di Santa Filomena, si sposa perfettamente con una nota che abbiamo avanzato nei mesi scorsi al Corpo Forestale dello Stato, nella quale si richiedeva anche l’istituzione di aree di sgambettamento».