Abruzzo Inlcusivo, prorogato il bando per cercare soggetti ospitanti

E’ stato prorogato fino al 3 luglio il bando per individuare datori di lavoro che intendono ospitare i tirocinanti del progetto “Abruzzo Inclusivo”.

«Abbiamo ritenuto necessario – spiega l’assessore al sociale Ottavio De Martinis - estendere il termine di presentazione della domanda per dare maggiori possibilità a coloro che attraverso il progetto “Percosi Ambìti” avranno l’occasione di fare un’esperienza formativo-professionale importante e di vivere un percorso verso l’inclusione sociale e il reinserimento nel mondo del lavoro».

Il progetto, infatti, attiverà 90 tirocini finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione, di 4 mesi, da 80 ore mensili, con una indennità di partecipazione di 600 euro al mese, a totale carico del progetto. Di questi 90, 46 saranno i tirocinanti selezionati dal Comune di Montesilvano, 22 dall'Ente d'Ambito Maiella Morrone e 22 dall’Ente d’Ambito Vestina.

I tirocini verranno svolti presso soggetti ospitanti privati o pubblici che abbiano sede in regione e che sono tenuti ad assicurare il tirocinante contro infortuni sul lavoro presso l’INAIL, e presso compagnie assicurative operanti nel settore, in ordine alla responsabilità civile verso terzi. Nel caso in cui il soggetto ospitante che vuole candidarsi sia un privato non devono intercorrere rapporti di parentela o affinità entro il terzo grado con il tirocinante. I soggetti ospitanti dovranno specificare settore aziendale di inserimento del tirocinante, figura professionale a cui è assimilabile la posizione, competenze da acquisire, eventuali requisiti preferenziali o indispensabili e numero dei posti disponibili. Coloro che vogliono candidarsi dovranno inviare una domanda contenente la Manifestazione d’interesse, la scheda di posizione disponibile, una fotocopia del documento di riconoscimento. Tutta la documentazione dovrà essere trasmessa, entro le ore 13 del giorno di scadenza, mediante raccomandata a/r, servizio postale o corriere, a mano in uno degli sportelli attivati sempre nell’ambito del progetto di contrasto alla povertà e all'esclusione sociale, a Montesilvano presso l'Azienda Speciale, a Penne, Pietranico, Villa Celiera, Manoppello e Popoli o tramite pec all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Tutta la modulistica è scaricabile sul sito del Comune di Montesilvano, ente capofila del progetto. «Speriamo che questa ulteriore proroga, stimoli le aziende a rispondere al bando. E’ importante offrire ai tirocinanti più opportunità per portare questa proposta al suo avvio ufficiale. Le aziende non sosterranno costi nell’ospitare i tirocinanti, ma offriranno loro un’opportunità e potranno avvalersi di ulteriori risorse umane».