Deliberata la rinuncia al 20% delle indennità di sindaco e assessori

Diventerà effettiva dal 1 settembre la riduzione delle indennità del sindaco Francesco Maragno e dei 7 assessori al Comune di Montesilvano. Questa mattina la Giunta ha deliberato ufficialmente la volontà di rinunciare al 20% delle indennità di funzione.

La decisione era contenuta all’interno dello schema di bilancio preventivo, approvato il 5 agosto scorso e che ora diviene esecutiva grazie alla delibera odierna.

«Si tratta – spiega il primo cittadino – di una rinuncia volontaria che abbiamo voluto fare per dare un segnale, rivolto alla comunità intera. Siamo consapevoli delle ristrettezze economiche nelle quali vivono, purtroppo, tantissimi montesilvanesi. Abbiamo più volte sottolineato le difficoltà delle casse comunali. Il bilancio preventivo che andremo a discutere domani in Consiglio Comunale è stato costruito nell’ottica del contenimento delle spese ed eliminazione degli sprechi, per cercare di sanare lo squilibrio tra entrate ed uscite. Questa riduzione è un gesto, una dimostrazione del nostro impegno a favore dell’interesse di Montesilvano».