Consiglio Comunale, Verrigni: “Abbiamo diminuito il debito pro capite di oltre il 16%”

Proseguirà domani la discussione per l'approvazione del bilancio preventivo del Comune di Montesilvano. Dopo il voto favorevole sul piano triennale delle opere pubbliche, durante la seduta del Consiglio Comunale che si è aperta ieri, l'assessore al Bilancio Caterina Verrigni ha illustrato il Bilancio Preventivo 2015. L'assessore si è soffermata all’inizio della sua relazione sulle diverse novità introdotte dal legislatore, quali l'armonizzazione contabile, il riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi ed i nuovi principi alla base della competenza finanziaria, per poi illustrare i contenuti quantitativi del bilancio.


«L’operazione di riaccertamento straordinario dei residui - ha spiegato la Verrigni - ha portato il risultato di amministrazione da un avanzo di circa € 22.800.000,00 ad un disavanzo di oltre € 14.000.000,00 a causa del fondo svalutazione crediti e delle somme vincolate da leggi e principi contabili».
Tale disavanzo è stato coperto con oltre € 9.000.000,00 dalle somme accantonate nell’avanzo di amministrazione grazie alle anticipazioni di liquidità contratte con la Cassa Depositi e Prestiti. La parte rimanente, invece, ovvero circa € 4.800.000,00, sarà ammortizzata in quote costanti per 30 anni, pari a circa € 162.000,00.
La Verrigni ha inoltre puntato l'attenzione sul deficit strutturale pari a € 2.866.000,00 circa, ovvero l’indicatore che richiama l’attenzione su un livello delle entrate correnti 2015 (pari a circa € 36.690.000,00) minori delle spese correnti 2015 (pari a circa € 39.557.000,00). Da qui la politica di contenimento delle spese intrapresa dalla Giunta Maragno che sta vedendo tagli ai trasferimenti agli enti strumentali. Nello specifico sono stati stanziati 300.000 euro in meno verso l’Azienda Speciale; 50.000 euro in meno alla Nuova Scuola Civica di Musica; e sono state aggiornate le tariffe a domanda individuale.
L'assessore al bilancio ha infine posto l'accento sulla situazione debitoria del Comune. «Al 30 giugno 2015 l’ufficio finanziario ha rilevato una situazione debitoria di oltre 56 milioni di euro. L’anno 2014 è stato chiuso con un monte debiti di appena oltre 67 milioni di debiti complessivi. Questo significa che l’indebitamento totale pro capite per abitante al 30 giugno 2015 è di € 1.051, in diminuzione rispetto al 2014, quando ammontava a € 1.257, ossia con una riduzione del 16,39%».