Compostaggio domestico, assegnate quasi 200 compostiere

compostiera 1Sono 170 le compostiere assegnate e 230 quelle ancora da distribuire in comodato d’uso gratuito nel Comune di Montesilvano.

Il compostaggio è un sistema di auto smaltimento domiciliare. In pratica i rifiuti organici derivanti dalla raccolta differenziata di ciascuna utenza non vengono conferiti al servizio pubblico di raccolta, ma accumulati dall’utente nell’apposita compostiera. Questa consente quindi di generare un vero e proprio concime biologico.

Tra i requisiti per praticare il compostaggio domestico è necessario essere iscritti al ruolo presso l'Ufficio Tributi del Comune di Montesilvano, disporre di un orto di almeno 20 mq, di un giardino di almeno 30 mq o di un luogo aperto di almeno 50 mq che offra la possibilità di utilizzo del compost prodotto.

«Il sistema del compostaggio – spiega l’assessore all’Igiene Urbana Paolo Cilli – è uno strumento che ci consente di ottenere duplici effetti. L’utente riduce la quantità di rifiuti immessa nel ciclo di smaltimento e al tempo stesso garantisce la fertilità del proprio orto o del giardino. Siamo soddisfatti che quasi 200 famiglie abbiano già iniziato questo loro percorso nel rispetto dell’ambiente, ma speriamo in breve tempo di riuscire ad assegnare anche le compostiere restanti. Adottando questo sistema i montesilvanesi potrebbero anche beneficiare di una riduzione sull’importo della Tari. Stiamo cercando – conclude Cilli – di introdurre le agevolazioni per coloro che hanno presentato la domanda di iscrizione all’Albo dei Compostatori, entro il 30 giugno 2015, sulla Tari 2016». L'agevolazione, che viene annualmente fissata in una quota percentuale variabile stabilita dal Consiglio Comunale in occasione dell’approvazione del Bilancio, verrà applicata con riferimento alla superficie della sola unità immobiliare destinata ad abitazione del nucleo familiare dell'utente iscritto nell'Albo.

Tra gli utenti che hanno avviato la pratica del compostaggio anche il consigliere comunale e presidente della Commissione Servizi Danilo Palumbo che dichiara: «Ho ritirato la compostiera nel luglio scorso. In questi primi mesi ho potuto toccare con mano i vantaggi derivanti da questo sistema, che mi consente di conferire minori quantità di rifiuti. Le operazioni di pulizia del mio giardino, inoltre, diventano anche più semplici perché non sono più costretto a trasportare pesanti sacchi contenenti i residui di potatura o le foglie secche raccolte nel mio terreno, che sono rifiuti organici, ma posso immediatamente gettarli nella compostiera, trasformandoli così in concime».

Per iniziare a praticare il compostaggio domestico a Montesilvano, è necessario presentare una richiesta, recandosi all’Ufficio Servizi di Palazzo di Città o inviando una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .