Writer multata, il Comune invita Alicè a realizzare una delle sue opere a Montesilvano

Partecipo anche io

Nasce su Facebook la pagina “P-ARTecipo anch’io” che invita i cittadini ad indicare i luoghi della città da dedicare alla street art

 

Uno spazio messo a disposizione di Alicè, street artist romana riconosciuta anche a livello internazionale. La proposta arriva dal consigliere comunale Alessandro Pompei, promotore del regolamento sulla street art, approvato lo scorso 18 febbraio dal Consiglio Comunale di Montesilvano.

Il presidente della Commissione Cultura ha invitato l’artista a realizzare una delle sue opere d’arte su uno dei muri di Montesilvano. «Nei giorni scorsi – spiega Pompei – la stampa nazionale ha riportato una notizia che ci ha spiacevolmente colpiti. Alicè, artista pluripremiata e riconosciuta in tutto il mondo, è stata multata per aver realizzato i suoi disegni su alcuni muri di Bologna. Ci è sembrato un vero e proprio dovere mettere uno spazio sul territorio di Montesilvano a disposizione di questa grande artista. Il nostro Consiglio Comunale ha avuto la lungimiranza di approvare un apposito regolamento sulla street art. Con questo strumento abbiamo di fatto legalizzato l’attività degli urban writers, considerandola un grande metodo di rivalorizzazione dell’immagine della città e di riqualificazione delle aree degradate. Questa multa ci è sembrata assurda. Vogliamo testimoniare il nostro apprezzamento per le opere di Alicè, per il suo tratto e la sua capacità di comunicare attraverso i suoi ritratti emozioni di grande impatto. Abbiamo cercato di contattarla, il suo staff ha dichiarato la disponibilità a parlare della collaborazione. Speriamo che questo progetto si possa concretizzare. Avere a Montesilvano uno dei suoi disegni – conclude Pompei – significherebbe dare lustro alla città intera».

Alicè, in arte Alice Pasquini, è street artist e pittrice, ma anche illustratrice e scenografa. Nel 2013 ha realizzato un ciclo di lavori per i Musei Capitolini visibili nella piazza del Campidoglio, mentre l’anno scorso ha curato il progetto 3D Under Layers a Roma. I suoi lavori sono stati esposti in musei italiani ma anche stranieri, tra Roma, Cosenza, Foligno, Parigi, Londra e Barcellona. Le sue opere sono state recensite tra gli altri dal New York Times international, The Wall Street Journal, l’Espresso, Panorama e Vanity Fair.

E intanto sempre nell’ambito del progetto sulla Street Art è nata una pagina Facebook dal titolo “P-ARTecipo anch’io”. «Con questo spazio – spiega Pompei – vogliamo raccogliere le proposte dei montesilvanesi per individuare i luoghi da dedicare a questa espressione artistica. Tutti coloro che vorranno esprimere il loro suggerimento dovranno indicare la strada, ovviamente sul territorio di Montesilvano, allegando anche una foto del muro che vorrebbero vedere riqualificato. Raccoglieremo queste proposte fino al 31 marzo. Si tratta di un vero e proprio contest, dove i protagonisti saranno i cittadini. Dovranno essere i montesilvanesi in prima persona ad indirizzare la decisione sui punti da dedicare alla street art. L’elenco che ne verrà fuori verrà sottoposto all’attenzione del dirigente all’Urbanistica che valuterà la fattibilità del progetto».