Emergenza Pediatrica, corso gratuito in Comune

misericordia silli e maragnoSi terrà sabato 9 aprile dalle 10 alle 13, presso la Sala Di Giacomo di Palazzo Baldoni il primo corso del progetto “Sonno sicuro...a pancia in su”.

La campagna di sensibilizzazione è stata promossa dalla Commissione Sanità guidata da Lorenzo Silli, in collaborazione con la Misericordia di Pescara. «Il mese scorso – ricorda Silli - a Montesilvano si è verificato un evento drammatico. Un bimbo di soli 4 mesi è morto nel sonno. Le cause del tragico decesso sono ancora da accertare, tuttavia le morti bianche sono un fenomeno purtroppo diffuso, che conta circa 300 casi in Italia all’anno. Abbiamo quindi voluto fare informazione e divulgare i giusti comportamenti che possono ridurre i fattori di rischio della SIDS, ossia la sindrome della morte improvvisa e parlare della gestione delle Emergenze Pediatriche a tutto tondo». Durante il corso, verranno illustrati, infatti, non solo i protocolli da seguire sul "Sonno Sicuro", ma anche la gestione del primo soccorso pediatrico e della chiamata di soccorso al 118. Questa mattina Marco Micciché e Lorena Silvetti hanno preso parte alla seduta di Commissione, per illustrare il progetto.
«Ancora una volta – dichiara il sindaco Francesco Maragno, che ha incontrato i membri dell’associazione – la Misericordia di Pescara dimostra la vicinanza al nostro territorio. Più volte abbiamo contato sulla preziosa collaborazione dei volontari della Misericordia e questo corso ne sarà un’ulteriore dimostrazione».
«Invitiamo – aggiunge Silli - le mamme, i papà e tutti i montesilvanesi interessati a non perdere questa occasione. Questo corso è gratuito e rivolto a tutti coloro che vogliono apprendere le linee guida pediatriche, al fine di divulgare il più possibile i protocolli di prevenzione».
Secondo tali indicazioni è consigliabile far dormire il neonato in posizione supina; la suzione notturna, ossia l’uso del ciuccio, riduce ulteriormente la possibilità di morte in culla. Un'altra delle possibili cause di SIDS, inoltre, è il fumo passivo. Bisogna quindi assolutamente evitare di fumare sia in gravidanza sia in presenza del bambino dopo la sua nascita e, in generale, in casa e in ambito familiare. Infine non coprire troppo questi bambini e non tenere troppo alto il riscaldamento dell’ambiente in cui dormono. Per iscriversi alla lezione, è necessario inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.