Mercato Rionale Ranalli, assegnati i posteggi


assegnazione posteggi ranalliConto alla rovescia per l’apertura ufficiale del nuovo mercato rionale di Montesilvano. Ieri pomeriggio, in una gremitissima sala Consiliare, sono stati assegnati ai commercianti che hanno partecipato all’avviso pubblico indetto dal Comune di Montesilvano, i posti nell’area del piazzale di San Raffaele Arcangelo e su via Migliorino Di Pietro che a partire da mercoledì 18 maggio sarà la sede del quinto mercato della città.
Sono oltre 100 i commercianti ambulanti che metteranno i loro prodotti in vendita per una volta a settimana nel quartiere di Villa Carmine.


«Siamo impazienti – ha dichiarato il presidente della Commissione Commercio, Carlandrea Falcone presente alle procedure di assegnazione insieme al vicesindaco Ottavio De Martinis e alla consigliera Barbara Di Giovanni - di inaugurare questo nuovo mercato che andrà ad arricchire l’offerta in favore dei cittadini di Montesilvano e dei comuni limitrofi e sarà un’opportunità in più per i moltissimi commercianti. Questa iniziativa rientra nella più vasta visione dell’Amministrazione di intervenire sul territorio per migliorare l’offerta dei servizi al cittadino, andando incontro alle sue esigenze e al tempo stesso per incentivare le forme possibili di commercio, stimolando così il tessuto economico della città. La nostra proposta - dice ancora Falcone - è quella di estendere l’orario di apertura di questo mercato fino alle 18. Un’idea accolta molto positivamente dai commercianti e dai produttori. Sarà quindi necessario valutare la possibilità di modificare l’attuale regolamento che prevede l’apertura fino alle 14».
Il mercato della zona Ranalli si affiancherà quindi a quello di Viale Europa del martedì, quello di via Lucania il giovedì, il mercato di Strada Parco nella giornata di venerdì e infine del sabato nell’area antistante Palazzo Baldoni.
La zona è stata suddivisa in 4 distinte aree: la prima parte verso via Vestina verrà adibita al settore non alimentare con circa 25 commercianti; circa 40 i venditori ambulanti del settore alimentare; al centro della piazza si collocheranno circa 40 produttori agricoli, per un’area a km 0 e infine una piccola area verrà destinata agli hobbisti. «Abbiamo la possibilità - conclude Falcone - di assegnare ancora alcuni posteggi dell’area destinata ai creativi. Speriamo dunque che anche altri hobbisti vogliano presentare la loro domanda, sfruttando questa occasione di mostrare le opere del proprio ingegno».