Benessere in Comune, martedì 11 aprile “Dialogo sulla nutrizione” con il pediatra Claudio Cirotti

benessere 11aprile«Si avvia a conclusione il progetto “Benessere in Comune” che dallo scorso ottobre ha visto il nostro Comune aprire le porte ai cittadini che hanno potuto incontrare medici professionisti che hanno sviscerato argomenti di interesse per tutta la collettività. Concluderemo il 16 maggio con l’ultimo appuntamento di questa serie di seminari che riteniamo siano stati molto utili per la cittadinanza. Voglio ringraziare la dottoressa Di Carlo che ci ha proposto questo progetto, individuando tematiche molto utili e professionisti di elevato spessore». A dichiararlo è l’assessore alle manifestazioni, Ottavio De Martinis.


Dallo scorso ottobre, ogni mese, nell’ambito dell’iniziativa organizzata dal Comune in collaborazione con l’associazione Legger Sì, presieduta dalla psicologa Roberta Di Carlo, si sono susseguiti incontri su obesità, disturbi di apprendimento, o ancora sui benefici dell’osteopatia. Martedì 11 aprile alle 18:30 sarà la volta di un “Dialogo sulla nutrizione”. A parlane sarà il pediatra Claudio Cirotti che spiega: «In una giovane famiglia, ancora prima della gravidanza, si deve imparare a cucinare e a mangiare in prevalenza cibo sano, vario e gustoso. Le ultime scoperte scientifiche hanno dimostrato come i primi 1000 giorni di vita del bambino, inclusi i nove mesi di gestazione, siano fondamentali per educare il bambino a sapori diversi. Nei primi 1000 giorni infatti nel cervello del bambino si forma una memoria di sapori, un vero e proprio archivio, che guiderà il futuro modo di mangiare del bambino. Le prime volte in cui si viene a contatto con un sapore si formano dei collegamenti tra le cellule cerebrali, come delle impronte, che creano dei condizionamenti nel gusto di ciascun individuo. Educare quindi il bambino già da subito al sapore di cibi sani, permette, ancor prima della nascita, di prevenire la possibilità di eventuali malattie metaboliche, come il diabete e l’obesità. Non è un miraggio che dei bimbi facciano colazione con della frutta o merenda con carote e finocchi freschi. Ovviamente per poter offrire questi stimoli ai nuovi arrivati - dice ancora il pediatra - è fondamentale che l’ambiente familiare si educhi a delle abitudini sane, che prevedano un’alimentazione varia e attività fisica regolare. Lo stile di vita mediterraneo – bere molta acqua, mangiare frutta e verdura fresca, legumi, cereali integrali, olio extra vergine di oliva di alta qualità, pesce azzurro e poca carne- è quello più adatto per la salute sia dei bambini che dei genitori».
Per partecipare al seminario di martedì 11 aprile è possibile inviare una mail di prenotazione, indicando nome e cognome degli interessati, a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , entro lunedì 10 aprile.