Il vincitore di Masterchef Israele, Massimiliano Di Matteo, in visita in Comune

Di Matteo Masterchef Israele«E’ un onore aver ricevuto dal Comune di Montesilvano il riconoscimento per il lavoro che sto svolgendo. Voglio ringraziare il sindaco Francesco Maragno per l’attenzione dimostrata nei miei confronti». E’ quanto affermato da Massimiliano Di Matteo, montesilvanese, vincitore di Masterchef Israele, che oggi in Comune ha incontrato il primo cittadino.

E’ nel settembre 2015 che Massimiliano Di Matteo ottiene il titolo di Masterchef in Israele, dove vive con sua moglie e i suoi figli. Con un’esperienza di 17 anni a New York, poco dopo essersi trasferito in una città a metà strada tra Tel Aviv e Gerusalemme, Di Matteo decide di iscriversi all’edizione israeliana del talent show dedicato alla cucina, arrivando dritto in finale, conquistando la giuria con i piatti della tradizione abruzzese, rivisitati in chiave israeliana.

«Erano più di 3 anni che non rientravo a Montesilvano – ha dichiarato Di Matteo, che dopo il grandissimo successo ottenuto, è testimonial per importanti marchi, tiene corsi di cucina ed è chef a domicilio -. Ricevere questa accoglienza e questo calore dalla mia città è stata una grandissima soddisfazione. Mi piacerebbe poter diventare un vero ambasciatore della nostra tradizione culinaria in Israele. Sto lavorando per portare a Montesilvano e in tutto l’Abruzzo un turismo israeliano ricercato, per far conoscere la storia gastronomica italiana, che punta sulla qualità».

«Ho incontrato questo giovane montesilvanese eccellente - ha dichiarato il sindaco Maragno, che ha donato a Di Matteo una medaglia raffigurante lo stemma del Comune - con enorme piacere. Di Matteo, con la sua creatività e la sua passione, sta portando in alto il nome della nostra città. E’ un professionista pieno di iniziativa e di ottime idee e sono convinto che si possa avviare un rapporto di amicizia e di scambio, proprio grazie a lui, con questo affascinante Paese che è Israele. A lui vanno i complimenti e la stima a nome di tutta la comunità per i risultati ottenuti sino ad oggi, e quelli senza dubbio ancora più soddisfacenti che saprà raggiungere in futuro».