Slow mobility e reti ciclopedonali, presentazione a Palazzo di Città dello stato di avanzamento della ricerca

Montesilvano Slow locandinaPresentare lo stato di avanzamento della ricerca sulla slow mobility e sulle reti ciclopedonali del territorio di Montesilvano, condotta dal dipartimento di Architettura dell’Università d’Annunzio di Pescara, nell’ambito della convenzione sottoscritta esattamente un anno fa. Questo l’obiettivo dell’incontro che si terrà giovedì 4 maggio, alle ore 10:30 nella Sala Consiliare di Montesilvano.


Era il 29 aprile 2016 quando il sindaco Francesco Maragno e il direttore del dipartimento, Paolo Fusero, hanno sottoscritto un protocollo d’intesa volto ad avviare studi e ricerche scientifiche che rappresentino il terreno su cui professionisti locali e uffici territoriali locali possano lavorare per elaborare progettualità di potenziamento delle reti ciclopedonali e della mobilità sostenibile.
«La riflessione di giovedì mattina - afferma il primo cittadino - sarà l’occasione per analizzare le attività svolte in questo primo anno di attività. L’Università ha strutturato un laboratorio urbano concentrato sulla nostra città. Gli studenti, guidati dai loro docenti, hanno più volte effettuato sopralluoghi a Montesilvano, elaborando tavole e plastici che giovedì mattina potremo osservare qui a Palazzo da Città. Siamo sicuri che grazie a questa convenzione, all’impegno dei ragazzi e all’altissima professionalità dei docenti della facoltà di Architettura potranno giungere spunti importanti per ripensare ad una Montesilvano accessibile e sostenibile».
All’incontro interverranno oltre al primo cittadino, Francesco Maragno, Paolo Fusero responsabile scientifico, Antonio A. Clemente per il coordinamento operativo. Presenti inoltre Giulio Giarasante, Nausica Mariorano, Paolo Chiavaroli, Paride Antonio Taurino, Giuseppe Leone, Francesco Rossi, Pierluigi Petaccia.