Efficientamento Energetico, De Vincentiis: “Pronto il progetto per la scuola primaria Villa Canonico”

Sostenibilità ambientale, innovazione tecnologica ed economica. Sono questi gli obiettivi del percorso di efficientamento energetico intrapreso dall’Amministrazione Comunale di Montesilvano che sta interessando le scuole del territorio. La Giunta Maragno ha infatti deliberato l’approvazione del progetto preliminare per la ristrutturazione e l’efficienza energetica della scuola primaria Villa Canonico di viale Abruzzo. Il Comune ha presentato il progetto alla Regione Abruzzo partecipando all’avviso pubblico POR FESR Abruzzo 2014-2020 - Asse IV - Promozione di un’economia a basse emissioni di carbonio, volto alla promozione dell’eco-efficienza e alla riduzione dei consumi di energia primaria negli edifici e nelle strutture pubbliche, mediante interventi di ristrutturazione di singoli edifici o complessi, di ottimizzazione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti.

«Partecipare a questo avviso pubblico - dichiara l’assessore alle Politiche Energetiche, Ernesto De Vincentiis – significa cogliere un’opportunità per porre un nuovo tassello nel progetto di efficientamento energetico che stiamo conducendo. Dal nostro insediamento, infatti, abbiamo avviato un’azione che ha riguardato tutte le scuole del territorio con cui abbiamo eseguito interventi, mediante finanziamenti regionali e nell’ambito dell’annuale appalto con l’azienda che gestisce il servizio calore. Sono stati sostituiti gli infissi di tutti i plessi scolastici, proprio per porre fine ad inutili dispersioni di calore. Abbiamo sostituito le vecchie plafoniere con lampade a led nelle scuole dell’infanzia di via Vestina (ex Fea), di via De Gasperi (Collemare) e Fanny Di Blasio dell’Istituto Comprensivo Troiano Delfico. Ora abbiamo presentato alla Regione questo progetto dell’importo di 98.000 euro, con l’auspicio di ottenere questo importante finanziamento». Il progetto prevede la realizzazione di un sistema di isolamento termico a cappotto per coibentare le murature e l’installazione di pannelli fotovoltaici. «Queste progettualità - aggiunge De Vincentiis – ci consentono non solo di andare avanti nella direzione stabilita con Europa 2020, fondata sul principio di sostenibilità, ma anche di ottenere risultati finanziari per le casse comunali e ancora di porci come esempio per una cittadinanza che sia più sensibile rispetto ai temi ambientali ed energetici».