Premiato in Comune il campione di tennis Andrea Silvestrone

targa silvestrone“Ad Andrea Silvestrone, esempio di determinazione, forza e di rari valori umani e sportivi”. Con questa motivazione il sindaco Francesco Maragno e l’assessore allo sport Ottavio De Martinis hanno consegnato una targa ad Andrea Silvestrone, atleta romagnolo ma montesilvanese di adozione. Silvestrone, affetto da sclerosi multipla progressiva, ha infatti trionfato, al torneo internazionale Itf (International Tennis Federation) di Padova, nonché in coppia con Giuseppe Polidori, nella categoria quad, riservata agli atleti con disabilità degli arti inferiori o superiori.


Insieme a Silvestrone a Palazzo di Città per ritirare la targa anche Andrea Cippo, campione della Nazionale di Tennis nella categoria Open, Giancarlo Bonasia allenatore e capitano della Nazionale di Tennis categoria Quad, Adolfo Dolci titolare di Dolci Sport sponsor tecnico della Tennis Club di Sulmona e Giorgia Dolci, della Ts Tennis Store che realizza l’abbigliamento tecnico.
Non è trascorso nemmeno un anno da quando Silvestrone ha cominciato ad allenarsi al Tennis Club di Sulmona, divenendo in pochissimo tempo un campione internazionale.
«E’ un grande onore avere a Montesilvano - dichiara il sindaco Francesco Maragno - esempi come quello di Andrea, che diventano un punto di riferimento e uno sprone per chi vive la disabilità con rassegnazione. Andrea Silvestrone è la dimostrazione che con la volontà e la tenacia possono essere raggiunti risultati di elevato spessore».
«Ciò che abbiamo ottenuto fino ad ora – ha detto l’atleta Silvestrone - non è un traguardo, bensì un punto di partenza, frutto del lavoro di una squadra molto affiatata. Quello che vogliamo dimostrare è che le disavventure della vita possono essere trasformate in opportunità. La guerra che stiamo portando avanti non è contro le barriere architettoniche, ma culturali. Sono orgogliosamente cittadino di Montesilvano da un anno e mezzo, e mai mi sarei aspettato di essere qui oggi, a ricevere questo riconoscimento in un Comune che deve essere simbolo per tutto il territorio italiano, grazie alla presenza e all’efficienza dell’Ufficio Disabili».
Presente alla premiazione, anche Claudio Ferrante, responsabile dell’Ufficio Disabili che ha sottolineato come «attraverso questa iniziativa può iniziare un percorso culturale e sportivo capace di invogliare alla partecipazione persone con disabilità anche quando lo sport può sembrare lontano e difficile».
La premiazione è stata infatti l’occasione per porre le basi per portare a Montesilvano un progetto presentato dalla federazione, per avvicinare allo sport tutti i bambini con disabilità.
«La città di Montesilvano - ha aggiunto De Martinis - ha la fortuna di avere sul suo territorio un campione come Silvestrone che deve diventare esempio di determinazione per tutti. Faremo tutto il possibile per portare questo progetto nelle scuole di Montesilvano, dando così un’occasione a tutti i bambini, anche quelli con disabilità, di avvicinarsi al mondo dello sport sano e divertente».
Dopo aver ricevuto la targa Andrea Silvestrone ha donato al sindaco Francesco Maragno una palla da tennis, formato maxi su cui ha scritto la celebre frase che domina la sua vita: “se puoi sognarlo, puoi farlo”.