Nuova Scuola Comunale di Musica, il bilancio del ventennale del direttore artistico Donatella Columbaro

Donatella ColumbaroSi avvia alla conclusione l'attività didattica della Nuova Scuola Comunale di Musica nell'anno del suo ventennale. Il 31 luglio la scuola chiuderà per la pausa estiva per riaprire con le iscrizioni il 4 settembre.
«E’ stato un anno veramente impegnativo - afferma il direttore artistico Donatella Columbaro - se da una parte l'alto livello dei docenti e il costante lavoro dello staff hanno garantito e preservato l'indiscussa qualità dal punto di vista dell'offerta formativa, le novità in ambito legislativo hanno messo a dura prova la macchina burocratica. La passione e la tenacia di tutte le persone che costantemente collaborano con noi hanno comunque permesso di arrivare ad oggi senza defezioni».
Le celebrazioni del ventennale, iniziate lo scorso febbraio, hanno regalato alla città grandi soddisfazioni, a cominciare dall’evento di apertura con la pianista Valentina Lisitsa: «E’ stato un evento irripetibile - continua la Columbaro -. Una fitta corrispondenza con l'artista mi ha dato l'occasione di parlarle della nostra Istituzione e di quanto nella nostra città spesso la cultura faccia fatica ad essere credibile, il mio invito a venirci a trovare era più di circostanza ed invece la regina di Rachmaninov, come la chiamano i critici di tutto il mondo, il 16 febbraio era nella nostra Sala "C. Di Giacomo" a festeggiare con noi. Il ventennale è stata anche l'occasione per mettere in mostra i talenti musicali locali che nella maggior parte dei casi sono proprio i nostri docenti, per cui la scena nei concerti a seguire è stata tutta loro. Abbiamo realizzato un concerto di altissimo livello ogni mese, esplorando tutti i generi musicali dal tributo ai Pink Floyd al Trio classico al quartetto al Jazz. In ambito scolastico abbiamo avuto ottimi risultati dai nostri allievi sia in concorsi nazionali che internazionali, siamo riusciti a svolgere presso la nostra sede la prima sessione di esami per la certificazione Trinity Rock and Pop solo pochi mesi dopo essere diventati centro ufficiale e il dipartimento classico si è distinto in altre sedi riportando votazioni altissime. Come ogni anno i nostri ragazzi hanno superato brillantemente le ammissioni in conservatorio. Infine sono felicissima di poter dare in anteprima i nomi degli allievi che quest'anno hanno ricevuto la borsa di studio: Francesca Chiola, canto moderno (prof.ssa Nicoletta Renzulli), Leonardo Zuppa, chitarra moderna (prof. Giuseppe Cantoli), Letizia Morcelli, pianoforte (prof.ssa Edmea Marzoli), Silvia Ciccaglione, arpa ( prof.ssa Lucia Antonacci), altre note di merito sono andate a Martina Di Censo, Francesca De Vico, Petricca Luca, Paolini Riccardo, Di Gregorio Mattia. Per il prossimo anno accademico - annuncia il direttore - si sta già lavorando su qualcosa di straordinario, ma non anticipo nulla perché voglio condividerne l'uscita con le persone che stanno lavorando duramente a questo progetto».