Differenziata, ultimo appuntamento con “Waste Travel 360” per gli alunni della Fanny Di Blasio

Nuovo incontro formativo per gli alunni delle classi quinte dell'Istituto Comprensivo Troiano Delfico. Questa mattina si è svolto l'ultimo appuntamento del progetto "Waste Travel 360", elaborato da Ancitel Energia e Ambiente con il supporto tecnico della start up Pearl Eye, che ha toccato 60 Comuni in tutta Italia, tra i quali anche Montesilvano.

Dopo i ragazzi delle classi quarte della scuola primaria Fanny Di Blasio è stata la volta degli studenti delle classi 5 C, 5 D e 5 E, che hanno fatto un vero viaggio virtuale nell'economia circolare alla scoperta dei processi di trattamento dei rifiuti.
Il progetto, realizzato con la collaborazione del Comune di Montesilvano e di Formula Ambiente, con l'ausilio di un visore 3D ha permesso ai ragazzi di trovarsi virtualmente all'interno di impianti di riciclo.
«Attraverso la tecnologia e il gioco – spiega l'assessore all'Igiene Urbana Paolo Cilli, presente all'incontro insieme al referente per Montesilvano di Formula Ambiente Nicola Della Corina - i ragazzi hanno osservato da vicino, seppur virtualmente, le categorie merceologiche, e i processi di trasformazione. Scopo di questa iniziativa, infatti, è quello di portare i ragazzi a ripensare i rifiuti come elementi di valore. L'attenzione alla differenziazione del rifiuto inizia sin da giovanissimi. Questa attività di informazione si unisce all'ampia campagna che stiamo portando avanti insieme alla ditta Formula Ambiente per sensibilizzare i cittadini, di tutte le fasce d'età, a differenziare i rifiuti e rispettare l'ambiente. Siamo sulla strada giusta e le percentuali in costante aumento della raccolta differenziata ne sono la dimostrazione - ricorda Cilli -. A Montesilvano Colle la raccolta porta a porta ha prodotto una percentuale dei rifiuti differenziati pari al 78%. In aumento anche il dato su tutto il territorio cittadino che nei mesi di gennaio e febbraio 2018 ha raggiunto quota 28,34%, superando di oltre 7,5 punti percentuali, la quota di gennaio e febbraio 2017».
Ai bambini, dopo l'esperienza virtuale attraverso il visore, sono stati consegnati quaderni gioco, contenenti le linee guida sul riuso dei materiali. Tra le attività anche un rap sulla raccolta differenziata dal titolo "Non mi rifiuto".