Pubblica illuminazione, De Vincentiis: “Con le lampade al led, una Montesilvano più sicura e smart”

«Una illuminazione potenziata aumenta anche il senso di sicurezza. A partire da questo presupposto abbiamo deciso di sostituire i punti luce del territorio comunale con lampade al led, a cominciare dal lungomare per poi interessare, nei prossimi mesi, tutta la città». A dirlo è l'assessore all'efficientamento energetico, Ernesto De Vincentiis.


«Nei mesi scorsi abbiamo aderito ad una convenzione Consip, riguardante la manutenzione e la gestione della pubblica illuminazione. Questo progetto ci permetterà di sostituire pressoché integralmente le lampade attualmente installate con quelle a tecnologia al led. Queste ultime sono a maggiore durata degli impianti tradizionali. Ciò significa, quindi, un minore impatto ambientale attraverso un risparmio di emissioni di Co2, nonché in termini economici. L'installazione della nuova tecnologia, a partire dal lungomare, che nella prossima stagione estiva si presenterà con una luce completamente rinnovata, interesserà il 90% del territorio comunale».
La convenzione prevede anche interventi di manutenzione ordinaria e periodica, l'adeguamento dell'impianto esistente per ripristinare la funzionalità di lunga durata, le verifiche periodiche delle apparecchiature, interventi di riverniciatura dei sostegni, ossia dei pali, per due volte, nell'arco della durata del contratto di 9 anni. Sarà diversa anche la modalità di gestione dei guasti, attraverso una piattaforma informatica che garantirà tempistiche e modalità sicuramente più efficienti.
«La nuova illuminazione - dice ancora De Vincentiis - non solo ci consente di rendere Montesilvano più smart, ma anche di contare su uno strumento in più nell'attività di contrasto alla prostituzione e dei fenomeni di illegalità che talvolta si consumano proprio sulla riviera».
I lavori interesseranno il tratto di riviera che va da via Marinelli fino al confine con Pescara, da Via Marinelli verso la zona dei Grandi Alberghi e poi ancora le lampade del resto della città. Il progetto prevede anche lo studio per ripristinare il sistema di filodiffusione su tutto il lungomare.