Il 30 giugno terza edizione del Premio Massimo Riva

A Montesilvano i musicisti della Steve Rogers Band, il gruppo rock fondato da Vasco Rossi

«Nella settimana in cui ricorre il diciannovesimo anniversario della morte di Massimo Riva, il grande musicista scomparso il 31 maggio del 1999, confermiamo anche quest'anno il premio a lui dedicato che ha rappresentato la scintilla del gemellaggio tra le città di Montesilvano e di Zocca».

Lo dichiara l'assessore alla cultura Ottavio De Martinis. Il 30 giugno prossimo al Teatro del Mare si terrà la terza edizione del premio Massimo Riva. Lo spettacolo come sempre vedrà le esibizioni degli allievi della scuola di musica di Zocca e del centro musicale L'Assolo diretto da Simone Pavone che presenteranno al pubblico "La Musica ci lega", un brano inedito scritto e musicato da loro. «La serata sarà un bellissimo omaggio a Massimo Riva - afferma l'assessore – grazie al coinvolgimento di artisti di elevatissimo livello, tutti vicini all'indimenticato artista.

Lo spettacolo dal titolo "Non è solo un rock and roll show" vedrà la partecipazione di Lollo Campani (voce), parte del cast dell'opera popolare Notre Dame De Paris, ricoprendo i ruoli di Quasimodo e Clopin, nonché semifinalista nel talent The Voice of Italy; Max Gelsi, bassista che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Ivano Fossati, Vasco Rossi, Tiromancino, Gianna Nannini; Maurizio Solieri, chitarrista e compositore di musiche per e con Vasco Rossi; Beppe Leoncini, batterista e il chitarrista, Mimmo Camnporeale, questi ultimi tutti parte della Steve Rogers Band, il gruppo rock italiano fondato da Vasco Rossi nel 1980.

«L'edizione di quest'anno è ancora più speciale – sottolinea De Martinis - perché suggella ufficialmente il gemellaggio tra le nostre città che i due consigli comunali hanno recentemente deliberato».

«Anche quest'anno sarà abbinata al premio la finalità sociale che nelle prime due edizioni - specifica Simone Pavone, direttore artistico del centro L'Assolo - ci ha permesso di portare la musica lì dove non c'era. Con il Premio, infatti siamo riusciti a donare alcuni strumenti e a realizzare corsi musicali nelle case famiglia "La Luna" di Montesilvano e "Papa Giovanni XXIII Casa Famiglia Mia Gioia" di Collecorvino. Lo stesso accadrà con la terza edizione, ma per il momento non vogliamo svelare altro».

La serata verrà arricchita anche sotto il piano enogastronomico, con degustazioni di prodotti tipici abruzzesi e romagnoli.