Presentata la seconda Festa della Montesilvanesità

Tutto pronto per la seconda edizione della Festa della Montesilvanesità che si svolgerà nella piazza adiacente Palazzo Baldoni dal 30 giugno al 2 luglio. I tre giorni sono stati presentati questa mattina dal sindaco Francesco Maragno, dall’assessore al Turismo Ernesto De Vincentiis, dagli organizzatori Sergio Agostinone, Renato Petra e dall’attrice Tiziana Di Tonno.

«Ritengo la Festa della Montesilvanesità - ha sottolineato il sindaco Maragno - una ottima intuizione per rispolverare la memoria e valorizzare l’identità di cui questa città ha molto bisogno. Nel 1950 Montesilvano contava appena 5000 abitanti, oggi abbiamo superato i 54.000 residenti, molti dei quali non conoscono la storia della nostra città, motivo per cui l’Amministrazione non può che sostenere progetti come quello ideato da Sergio Agostinone e Renato Petra». Dello stesso avviso Enresto De Vincentiis che ha sottolineato il valore di «questa iniziativa per rimarcare la necessità di valorizzare l’identità del territorio».

La manifestazione si aprirà il 30 giugno con l’inaugurazione della “Terza mostra della Montesilvanesità” nella quale verranno esposte circa 230 fotografie raffiguranti "Coppie storiche", "Le femmene de na vote", "L'ummn de na vote" e "La Pallavolo" . «Per tantissimi anni – ha ricordato Sergio Agostinone – Montesilvano è stata in serie A proprio grazie alla pallavolo. Per questa edizione abbiamo voluto dedicare una riflessione a questo sport. Nel corso della manifestazione premieremo anche tre donne montesilvanesi doc, che si sono distinte nella vita e hanno contribuito a scrivere la storia di Montesilvano. Si tratta di Anna Amicone, Germana Pincione e Tina Troia».

Nella serata del 30 giugno si terrà “La corrida dei Bambini"; e poi alle 21 “La Filarmornica di Moscufo” si esibirà in concerto insieme al tenore Nunzio Fazzini. Il 1 luglio alle 19,30 saliranno in passerella le "Spose senza tempo" . Le ragazze di oggi indosseranno gli abiti da sposa degli anni ’60 e ’70. A seguire si terrà lo spettacolo dell’orchestra liscio "Magiche emozioni" e la premiazione delle 3 donne Montesilvanesi. Infine il 2 luglio si esibirà l’orchestra Tequila e Montepulciano Band.

«Credo che il valore di questa festa – ha rimarcato Tiziana Di Tonno - risieda nel saper collocare la memoria come strumento culturale fondamentale per una collettività che vive la quotidianità ma ha bisogno di non dimenticare. Sergio Agostinone ha saputo trovare il giusto spunto per coinvolgere i montesilvanesi, attraverso le antiche foto che riescono a rispolverare ciò che siamo e siamo stati, diventando uno strumento antropologico». «La Festa della Montesilvanesità - annuncia Petra - avrà anche una ulteriore prosecuzione in un’altra serata che si terrà il 22 luglio a corso Strasburgo».