CONTROLLI SERRATI SUI LAVORI DEL RIPRISTINO DEL MANTO STRADALE A CARICO DELLE DITTE

Controlli più serrati sui lavori di  ripristino del manto stradale dopo gli interventi delle ditte per conto di Telecom, Italgas ed Enel.

Cosi’ ha voluto Lino Ruggero, già Vice Sindaco, applicando alla lettera il regolamento del Comune, spesso disatteso, che prevede che le ditte impegnate in lavori di vario tipo con la rottura del manto stradale si accollino successivamente il ripristino dello stesso. Negli anni, però, accadeva che venivano coperti solo gli scavi effettuati, lasciando la sede stradale con evidenti “toppe” rispetto alla superficie. Sono, infatti, molto numerose le autorizzazioni che il Comune rilascia per questo tipo di intervento, rendendo difficile il controllo del rispetto del regolamento. “Noi vogliamo che si rispettino le regole – ha commentato Lino Ruggero - e che si controllino i lavori, per evitare che prima o poi a pagare le inadempienze di alcune ditte ed il mancato controllo degli addetti siano i cittadini. Così abbiamo chiesto alle ditte che lavorano per conto di Italgas, Telecom ed Enel di inviare una documentazione con le foto del manto stradale prima e dopo i lavori. Nel frattempo gli uffici hanno predisposto di congelare le fideiussioni delle società per verificare l’effettiva realizzazione dei lavori dovuti. Gli effetti di questa linea sono già sotto gli occhi di tutti: in via Saline, via Trebbia, via Campo di Giove questa mattina sono stati fatti i lavori di ripristino del manto stradale per quasi tutta la carreggiata a costo zero per il Comune e per i cittadini. Presto, inoltre, cominceranno anche in via Arno. Tutto questo è stato possibile grazie alla volontà condivisa dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Di Mattia, affiancata dal grande lavoro del dirigente di settore ing. Niccolo’ coadiuvato dal referente del rilascio delle autorizzazioni Alfonso Di Cola”.