RELAZIONE SU INCLUSIONE SOCIALE: MONTESILVANO UNA CITTA’ GIOVANE IN CONTINUA TRASFORMAZIONE

inclusione sociale

Una città giovane con il 46% dei residenti tra i 30 e 59 anni (+3% rispetto alla media regionale) e un indice di vecchiaia che è la metà rispetto a quello abruzzese.

 

L’unica a segnare un alto tasso di natalità del 4,16%, in controtendenza rispetto alla media regionale e di gran lunga superiore rispetto agli altri ambiti provinciali. Una città  dinamica ed in continua trasformazione, segnata da un costante aumento di popolazione straniera, ma che non fa eccezione in termini di occupazione, toccando l’11,64% di disoccupazione con una maggiore incidenza della componente giovanile (31,78). E’ questa la fotografia di Montesilvano, scattata questa mattina al Palacongressi nel corso della presentazione del Progetto PO FSE Abruzzo: “ Formazione permanente degli operatori sociali “Area minori, giovani e famiglia”,  realizzato dall’Associazione Enfap Regionale, l’Azienda Speciale per i servizi sociali del Comune di Montesilvano, la Fondazione Caritas Onlus e L.A.D.D. Onlus attiva dal 1991 che ogni giorno lotta con i problemi sociali legati alle dipendenze ed uso delle droghe. Il progetto,  finalizzato alla formazione degli operatori sociali, ha avuto la durata di 3 mesi con due incontri settimanali, con l’obiettivo di consolidare le competenze degli operatori attraverso attività didattiche, seminari, visite di studio, consulenze e con una certificazione finale delle competenze acquisite.

“Apprezzo molto – ha dichiarato il neo assessore alle politiche sociali, Mario Nino Fusco - il lavoro portato avanti dall’Azienda Speciale del Comune e lo sforzo messo in atto per recuperare fondi e consolidare una rete di collaborazione e dialogo fra enti. La formazione è un aspetto fondamentale per garantire professionalità e assistenza qualificata a chi non è integrato con la società ed, allo stesso tempo, è uno strumento indispensabile per valorizzare gli operatori di settore”. “Montesilvano vive una condizione unica in regione – ha aggiunto il consigliere comunale, Daniele Scorrano, che ha portato i saluti del sindaco Di Mattia ed ha aggiunto: “Mi riferisco ai dati demografici dell’Abruzzo, che denotano un valore negativo, sia tra il rapporto natalità e mortalità, con meno 696 unità, ma anche al dato migratorio, pari a meno 197. In controtendenza invece, abbiamo il flusso nella città di Montesilvano con valori di segno positivo, più 47 tra nascite e decessi, ma ancora di più nel flusso migratorio pari a 133 nuovi arrivi. L’arrivo di quasi duecento unità fa capire che trattasi di nuclei familiari giovani a cui noi come Amministrazione dobbiamo dare delle concrete risposte sia sotto il profilo di assistenza, per quelle famiglie che purtroppo vivono il disagio della disabilità e della sussidiarietà  anche in termini economici,  che per quelle che vivono la quotidianità con  i servizi gestiti dagli asili nido e scuole, ma anche della occupazione che ruotano intorno a questi temi. Proprio verso questa direttrice questa Amministrazione capitanata dal Sindaco Attilio Di Mattia,  vuole creare sul proprio territorio un punto di riferimento per meglio veicolare la conoscenza del mercato del lavoro, e delle opportunità che esso prospetta”.

“Il Comune di Montesilvano vanta la presenza sul suo territorio dell’ Azienda speciale per i servizi sociali del Comune di Montesilvano – ha sottolineato Giovina D’Ortenzio, presidente del CdA dell’Azienda Speciale – Come ente strumentale del Comune di Montesilvano dal 2004 gestisce il complesso dei servizi sociali comunali: segretariato sociale, area minori, giovani e famiglie, disabilità, anziani, servizi di integrazione e di inclusione sociale. In particolare per l’area minori parliamo di  casa famiglia, incontri protetti azienda, 2 nidi, il centro giochi  “Divertimondo”,il  parco. Siamo impegnati con l’ assistenza educativa domiciliare dei ragazzi con disabilità e stiamo lavorando al progetto “l’Isola dei diversamente abili” . Anche per gli anziani abbiamo dedicato molta attenzione con il progetto “Allenamente”, assistenza domiciliare servizi di integrazione. Inoltre siamo attivi con il progetto “Babele” in collaborazione con la fondazione Caritas per ragazzi immigrati e rom. Insomma, Montesilvano, come si è evidenziato con questa ricerca, è una città dinamica, in continua trasformazione che ha bisogno di azioni capaci di rispondere alle esigenze della popolazione. In questa direzione l’Azienda Speciale vuole muoversi in stretta sinergia e seguendo le indicazioni di questa amministrazione”. 

Bandi di Gara

Comune di Montesilvano

commercial-building-iconPiazza Diaz, 1 - 65016 Montesilvano (PE)
Telefono: +39.085.44811
Fax: +39.085.834408
Cod. Fisc 00193460680
IBAN: IT84U0311177340000000000673
C.C.P: 12092656

 

Cookie e Informativa Privacy
Note Legali
Privacy