INTERVENTO DEL VICE SINDACO, LINO RUGGERO SULLA NOTA DEL CONSIGLIERE ERNESTO DE VINCENTIIS

LINO RUGGERO“Premesso che il consigliere De Vincentiis nel suo ultimo contorsionismo dialettico si mostra coerente con le sue precedenti missive indirizzate a questa amministrazione, avendo ancora una volta detto tutto e niente, una sorta di “bignami” della dialettica da opposizione, con parole lanciate senza la dovuta contestualizzazione, insomma un trionfo del nulla.

E’ al contrario molto interessante, prendendo spunto, da alcuni virgolettati enunciati dal consigliere  nei confronti del sindaco e dell’attuale maggioranza, <<…me ne lavo le mani…>>,   <<…ripensamenti…>>, ricordare allo stesso che dopo la gerenza di un anno e mezzo da vice sindaco,  in seguito al vano tentativo operato,  di sovvertire gli equilibri politici all’interno della maggioranza stessa, attuò dei <<..ripensamenti…>> e <<…lavandosene le mani…>>  si dimise dalla carica, probabilmente anticipando un atto che avrebbe avuto nella sostanza lo stesso epilogo, ma che sarebbe dipeso da altri e non da lui. Ma è bene ricordare a chi evidentemente spesso soffre di amnesie politiche,  e che rivendica più dinamicità amministrativa, che i tempi sono cambiati. Qualche dato che lui conoscerà benissimo ma a scanso di equivoci è bene rinfrescare: per la gestione del verde, di sua competenza, c’era una disponibilità pari a euro 693.000, oggi per lo stesso capitolo il budget è di euro 260.000, con una decurtazione di 433.000 euro. E la cosa straordinaria è che nonostante questa abissale differenza, oltre all’assolvimento della manutenzione ordinaria, con i fondi risicati a disposizione abbiamo bonificato alcune aree accessorie, nella zona collinare di Montesilvano da loro dimenticate e lasciate alla completa incuria. Sono finite le vacche grasse, caro De Vincentiis, che permettevano azioni di governo molto più visibili, che davano modo di preparare cartelloni estivi e di Natale faraonici, oggi in ottemperanza alla spending- review, tutto ciò non è più possibile, normative e regolamenti parlano chiaro. Questa è la nostra realtà, e con questa giornalmente dobbiamo confrontarci cercando di ottimizzare al massimo le risorse e le capacità progettuali per garantire con i pochi fondi a disposizione, bisogni sempre più crescenti del territorio. Compito molto più arduo, ma stimolante, rispetto all’agevole e florido, badi bene, finanziariamente, quinquennio di reggenza del consigliere De Vincentiis e dei vari luminari della politica montesilvanese, che nell’ultima settimana hanno pontificato contro questa amministrazione, ma che evidentemente, visti i risultati elettorali avuti nel 2012, Montesilvano ha respinto e bocciato sonoramente”.