INAUGURATA LA PRIMA CASETTA DELL’ACQUA A MONTESILVANO

Inaugurata dal vice sindaco Lino Ruggero, alla presenza degli assessori Adriano Chiulli e Mario Fusco, la prima fontana tecnologica della città, all’ingresso del Parco Guy Moll in Via Vestina, questa mattina alle ore 10.30.

 

Una inaugurazione particolare a cui hanno preso parte le sezioni 3^ e 10^ della Scuola dell’Infanzia FONTE D’OLMO dell’Istituto Comprensivo Rodari, grazie alla disponibilità della Dirigente Carla Zazzara che ha accettato l’invito del Vice Sindaco a far partecipare i piccoli scolari della città. In tutto sono 4 i punti pubblici di erogazione dell'acqua: nello specifico, oltre a quello inaugurato questa mattina, sono in via di attivazione anche le strutture di piazza Trisi-angolo con via San Domenico; via Lucania - angolo via Lazio; il Parco delle Favole in via Verrotti, i cui lavori sono stati aggiudicati dall’azienda Proacqua Group srl di Rovereto. Verrà erogata acqua liscia e gassata al costo di sei centesimi al litro, e sarà gratis solo per la settimana che va da oggi fino a mercoledì 16 ottobre e solo per la fontana di Parco Guy Moll.

I cittadini potranno acquistare schede prepagate del valore di 5 euro presso punti vendita limitrofi ai punti di erogazione con un costo suppletivo di 3 euro solo per la prima attivazione della carta ed in forma di cauzione (somma che potrà essere ricevuta indietro nel caso in cui si riconsegni la scheda).

 “L’Amministrazione comunale – ha detto il vice Sindaco - ha voluto portare avanti questo progetto per promuovere la qualità e la sicurezza dell'acqua pubblica, che è buona e sicura, anche se non appare negli spot televisivi. Queste fontane particolari fanno uso delle più moderne tecnologie al servizio dell’acqua, con un’attenzione particolare all’ambiente, per risparmiare energia e ridurre la produzione di rifiuti plastici e i conseguenti problemi di smaltimento. Poi erogano acqua a costi assolutamente sostenibili: sei centesimi a litro. Ringrazio vivamente la dirigente Zazzara che in pochi giorni ha organizzato la presenza dei piccoli bambini della scuola dell’infanzia Fonte dell’Olmo, così come ringrazio gli insegnanti che li hanno accompagnati. Una presenza per noi importantissima, perché loro sono le donne e gli uomini della Montesilvano di domani. E la sensibilità verso l’ambiente ed il consumo consapevole deve essere loro trasmessa anche attraverso l’insegnamento di abitudini corrette, come quella di chiedere ai propri genitori di non buttare la bottiglia di plastica, ma di riutilizzarla per riempirla di acqua, liscia o gassata che sia”.