COMUNE DI MONTESILVANO: POSTE LE BASI PER IL RILANCIO DEL CENTRO SPORTIVO TRISI

Prende forma il rilancio del Centro Trisi. Con una delibera di giunta discussa e approvata nella giornata di ieri e presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa, sono state infatti poste le basi per una rinnovata visione prospettica e migliorativa della struttura.

 

“E’ un momento epocale per la città di Montesilvano e per uno dei suoi patrimoni più importanti – ha dichiarato in apertura di conferenza il sindaco Attilio Di Mattia. “Ci siamo messi alle spalle un passato assolutamente negativo, per aprire le porte ad una nuova stagione per il Centro Trisi, struttura dalle finora inespresse, potenzialità sportive ma anche sociali e turistiche”.  Il primo cittadino di Montesilvano, ha spiegato con dovizia di particolari la nuova fase che prevederà un primo passaggio concernente la concessione in gestione del Centro Trisi, attraverso apposita gara, all’associazione sportiva che ne risulterà vincitrice, per la durata di un anno. Parallelamente  il settore Lavori Pubblici si sta organizzando per produrre uno studio di fattibilità tecnico ed economico-finanziaria per il completamento, miglioramento ed adeguamento del Centro Sportivo Trisi. Un programma di interventi che verrà disciplinato, unitamente alla successiva gestione del complesso, attraverso una finanza di progetto. Stessa scadenza questa volta con competenze declinate al settore Urbanistico, per la redazione progettuale relativa al Centro di Medicina Sportiva che diventerà parte integrante della struttura.“Il Centro Trisi – ha sottolineato l’assessore allo sport Enea D’Alonzo – ha nelle sue potenzialità una marcia in più, quella che questa amministrazione sta inserendo, per restituire alla città un patrimonio sportivo polivalente d’eccellenza”. Le ricadute sociali e turistiche sono stato argomento alla base dell’intervento del consigliere Fabio Vaccaro “Lo sport è una leva turistica straordinaria, oltreché momento di aggregazione sociale. Un patrimonio del genere potrà rivelarsi uno strumento strategico in tal senso”. Chiusura degli interventi per il consigliere Daniele Scorrano che ha posto l’accento sull’indirizzo dato da questa amministrazione in tema di “patrimonializzazione delle strutture come il Trisi, attraverso un processo di recupero, valorizzazione e razionalizzazione da un punto di vista economico”.