Lavori fibra ottica: rescissione del contratto

Lavori per la fibra ottica, il Sindaco De Martinis e l’Assessore Pompei:

“troppi disagi, verso la rescissione del contratto con la societa'”

Avviate le pratiche di rescissione del contratto con Open Fiber, azienda che sta svolgendo i lavori per la rete della fibra ottica in modalità FTTH (Fiber To The Home, la fibra fino a casa) a Montesilvano. La convenzione, firmata lo scorso anno per la realizzazione delle infrastrutture e delle reti dati ad alta velocità sul territorio comunale, sta creando numerosi disagi nelle vie interessate, non solo per l’asfalto rovinato e mai ripristinato ma anche per la sicurezza dei pedoni e dei ciclisti, spesso vittime di incidenti. In più occasioni il dirigente Marco Scorrano ha scritto alla società per sollecitare il ripristino delle condizioni di sicurezza, ma le condizione dell’asfalto sono rimaste critiche.

“Questa mattina – spiega il sindaco De Martinis – ho chiesto all’ingegner Scorrano di comunicare alla società, che per sopravvenuti motivi di pubblico interesse, al fine della salvaguardia della pubblica incolumità di persone, cose e animali, per la tutela del patrimonio comunale, di avviare il procedimento di rescissione del contratto a carico della concessionaria società Open Fiber Spa in relazione alla convenzione stipulata il 10 maggio 2019 con il nostro Comune. Questo è un chiaro segnale affinché da domani possa partire il rispetto delle parti con qualsiasi ditta operi nella nostra città”.

L’investimento complessivo, interamente a carico di Open Fiber, ammonta a 6 milioni di euro, con l’obiettivo di collegare oltre 17mila unità immobiliari attraverso una nuova infrastruttura di 180 km.

“Ci dispiace per la rescissione del contratto – afferma Alessandro Pompei, assessore ai Servizi e Manutenzioni -, ma nonostante le numerose sollecitazioni verso la società il loro modo di operare non è cambiato, a questo punto va salvaguardata la viabilità e soprattutto l’incolumità pubblica. Più di ogni altra cosa ci sta a cuore il cittadino e l’assenza di disagi sul nostro territorio. La decisione di tutelare Montesilvano in questo momento è prioritario su tutto”.